UEFA Nations League: Italia-Spagna 1-2

UEFA Nations League: finale per il terzo posto.

UEFA Nations League: Italia-Spagna 1-2. Dopo 37 risultati utili consecutivi, record mondiale di imbattibilità per squadre nazionali, si spengono le speranze per gli azzurri di vincere la Nations League e bissare così il successo ottenuto solo pochi mesi fa ad Euro2020.

A San Siro, dinanzi a una buona cornice di pubblico, è la Spagna di Luis Enrique a staccare il pass per la finale di domenica sera. All’Italia non resta che dover fare i conti con una giornata storta e accontentarsi della finale per il terzo posto.

La serata di Milano inizia con i fischi di una piccola frangia di supporter italiani all’inno della Spagna ed è finita con gli “olè” dei tifosi della Roja, che hanno potuto così festeggiare il riscatto dopo la sconfitta patita nella semifinale dell’ultimo campionato d’Europa. Una disputa quella tra Italia-Spagna quasi mai in discussione.

L’espulsione di Bonucci, contestata e sicuramente affrettata decisa dall’arbitro nel primo tempo, ha ulteriormente favorito gli spagnoli in una gara che comunque la squadra ospite stava amministrando ordinatamente. Seppur con una rosa rimaneggiata, piena di giovanissimi e orfana degli spagnoli del Real Madrid, le Furie Rosse hanno dimostrato una notevole organizzazione fin dalle primissime battute.

La doppietta di Ferran Torres sugella una gara pressochè perfetta degli iberici.

La prima marcatura arriva con un destro al volo su cui Donnarumma nulla può, qualche responsabilità se proprio vogliamo è di Bastoni, in ritardo sulla copertura del pallone che lo scavalca troppo facilmente.

Roberto Mancini aveva puntato quasi a sorpresa sull’impiego del centrale interista al posto del ben più navigato Giorgio Chiellini, scelta che non si è rivelata vincente.

Il secondo centro spagnolo è invece la doccia gelata per i campioni d’Europa, perché arrivato non solo pochi minuti dopo l’allontanamento dal rettangolo di gioco di Bonucci, ma proprio sul fischio finale del primo tempo. In quel momento l’Italia avrebbe dovuto mantenere lo svantaggio al minimo e raccogliere le idee e le forze durante l’intervallo per cercare il pareggio nella ripresa, ma il colpo di testa di Torres è anche stavolta imprendibile per Donnarumma.

Per il portiere del PSG una serata molto complicata sia in campo che sugli spalti. I suoi vecchi tifosi del Milan non hanno perso l’occasione per rinfacciare al numero uno azzurro il passaggio nella capitale francese durante la scorsa sessione di mercato, fischiandolo per tutti e 90 i minuti ogni qualvolta veniva chiamato in causa. I fischi si sa non aiutano, e sullo 0-1 il Gigio nazionale per poco non regala lo 0-2 con una papera gigantesca sulla quale ci mette una pezza il palo prima e Bonucci poi.

Nel secondo tempo, facile da preventivare dopo il doppio vantaggio e con un uomo in più, per gli ospiti è tutta melina e controllo palla. Almeno fino al gol di Lorenzo Pellegrini nei minuti finali, che riaccende le speranze italiane praticamente a sorpresa. Proprio il celeberrimo tikitaka per poco non tradisce la Roja, che in totale controllo della gara subisce il ritorno degli azzurri, un ritorno però va detto più sui nervi che sul piano del gioco. Il contropiede italiano porta Pellegrini sul tabellino dei marcatori, ma è comunque troppo tardi per poter sperare in qualcosa di più.

La prima finalista di questa Nations League è meritatamente la Spagna, all’Italia la possibilità comunque di chiudere sul podio questa avventura sfidando domenica alle 15.00 a Torino la vincente tra la Francia e il Belgio, e non sarà facile.

Massimiliano Sciarra

Richiedi una consulenza

Fiscolexnews oltre ad offrire ai propri lettori informazioni e aggiornamenti sui principali argomenti in materia fiscale, legale e del mondo dell’impresa, implementa il proprio servizio offrendo la sezione “Richiedi una consulenza”. Sarai messo in contatto diretto con i nostri esperti nelle varie materie, che saranno pronti a fornire consulenze mirate e specifiche su quesiti ad hoc.